Istituto Scientifico di Veruno

Servizio di Psicologia

01
Servizio di Psicologia
0

Il Servizio di Psicologia è organizzato in:
  • una Unità Semplice di Psicodiagnostica, dedicata all’organizzazione degli esami psicologici, alla valutazione e aggiornamento delle procedure psicodiagnostiche e al controllo di qualità dell’archiviazione cartacea e... Leggi Tutto

Il Servizio di Psicologia è organizzato in:
  • una Unità Semplice di Psicodiagnostica, dedicata all’organizzazione degli esami psicologici, alla valutazione e aggiornamento delle procedure psicodiagnostiche e al controllo di qualità dell’archiviazione cartacea e informatizzata;
  • una Unità Semplice di Psicoterapia, dedicata all’organizzazione e valutazione delle tecniche psicoterapiche individuali e di gruppo più idonee agli obiettivi riabilitativi del singolo paziente e/o di gruppi di pazienti per obiettivi specifici o più generali di Educazione alla Salute.
Obbiettivi principali:
  • il recupero psicosociale e la qualità della vita del paziente inserito nel processo riabilitativo;
  • la soddisfazione del paziente e dei suoi famigliari;
  • la prevenzione secondaria e l’educazione alla salute;
  • la promozione della salute e del benessere nell’ambiente di lavoro.
Il Servizio di Psicologia impiega due Psicologi Dirigenti di Struttura Semplice, uno Psicologo Dirigente Esperto, un Tecnico Psicometrista e un Tecnico di Psicologia.
Opera di norma su pazienti ricoverati a sostegno e integrazione degli interventi di tipo riabilitativo. Occasionalmente effettua valutazioni o interventi sull’utenza esterna in regime ambulatoriale (programma Anti-fumo).Chiudi Tutto

QUALI PAZIENTI

Pazienti ricoverati presso il nostro Istituto con le seguenti patologie:
  • Cardiache:
  • Patologie coronariche
  • Scompenso cardiaco
  • Portatori di L-VAD
  • Trapiantati
  • Patologie Valvolari
  • Respiratorie:
  • BPCO
  • OSAS
  • Neuro-Muscolari:
  • Patologie cerebrovascolari
  • SLA
  • Traumi Cranici
  • Parkinson
  • Traumi dell’apparato locomotore

PRINCIPALI ATTIVITÀ

Vengono attivati percorsi clinico assistenziali mirati ad affrontare:
  • reazioni emozionali disadattive:ansia, depressione, fobie;
  • inadeguata gestione dei fattori di rischio comportamentali: fumo, alimentazione scorretta, attività fisica inadeguata, gestione inefficacia dello stress;
  • vissuti di malattia inadeguati: sottostima, evitamento, negazione;
  • coping disfunzionali nella gestione dei programma riabilitativi;
  • dinamiche relazionali e familiari disfunzionali ai programmi riabilitativi.