Istituto Scientifico di Telese Terme

Unità Operativa di Riabilitazione Intensiva Neuromotoria

01
Recupero e Rieducazione Funzionale
0
L’attività dell’Unità Operativa di riabilitazione intensiva neuromotoria è indirizzata alla Neuroriabilitazione cioè al recupero della funzione neurologica lesa e successivo reinserimento nel contesto socio-economico.
L’Unità è comprensiva di:
  • - 30 pl ad... Leggi Tutto
L’attività dell’Unità Operativa di riabilitazione intensiva neuromotoria è indirizzata alla Neuroriabilitazione cioè al recupero della funzione neurologica lesa e successivo reinserimento nel contesto socio-economico.
L’Unità è comprensiva di:
  • - 30 pl ad “alta specialità riabilitativa”: 15 per gravi traumi cranio-encefalici e cerebropatie acquisite, 15 per gravi cerebro-mielolesioni in fase postacuta),
  • - 15 pl per disturbi protratti della coscienza,
  • - 20 pl per riabilitazione neuromotoria intensiva.
Chiudi Tutto

QUALI PAZIENTI

La tipologia di degenti per i quali il ricovero presso l’U.O. di Recupero e Rieducazione Funzionale Neuromotoria riveste un preciso significato clinico, assistenziale e riabilitativo è rappresentata dal trattamento delle malattie invalidanti del sistema nervoso centrale e periferico:
  • - gravi cerebro lesioni traumatiche, anossiche, postchirurgiche, tumorali o vascolari)  provenienti da rianimazione, chirurgia e neurologia (cod. 75);
  • - mielolesioni (post-traumatiche, neurochirurgiche, infettive, tumorali, vascolari infiammatorie e degenerative)  in fase post acuta  (cod. 28);
  • - pazienti con disturbi protratti della coscienza;
  • - esiti di vasculopatie cerebrali ed interventi chirurgici sul Sistema Nervoso Centrale;
  • - malattie degenerative (Parkinson, sclerosi a placche, eredoatassie, sclerosi laterale amiotrofica, parkinsonismi atipici).

PRINCIPALI ATTIVITÀ

  • rieducazione neuromotoria,
  • stimolazioni neurosensoriali nei pazienti con disturbi della coscienza,
  • gestione della spasticità focale (tossina botulinica) e generalizzata (pompa al baclofen),
  • trattamento dei disturbi cognitivi e comportamentali nelle cerebro lesioni,
  • gestione della vescica neurologica, dei disturbi sessuali nel medulloleso,
  • preparazione di ortesi statica e dinamica per l’economia articolare,
  • confezionamento personalizzato di ausili per l’attività quotidiana e la cura di sé,
  • logopedia,
  • trattamento della disfagia,
  • Educazione Sanitaria,
  • addestramento del caregiver alla gestione della disabilità residua.

Responsabile

Bernardo Lanzillo
Vai alla pagina

Contatti

PIANO II - PIANO III

Coordinatori infermieristici della Unità Operativa
Sig.ra Emiliana Ricci – tel. 0824/909330 - fax 0824/909614
e sig. Antonio Lattero – tel. 0824/909230

Posti letto

Posti letto attivati in regime di degenza ordinaria: 65 di cui:
  • 30 ad “alta specialità riabilitativa”: 15 per gravi traumi cranio-encefalici e cerebropatie acquisite, 15 per gravi cerebro-mielolesioni in fase postacuta),
  • 15 per disturbi protratti della coscienza,
  • 20 per riabilitazione neuromotoria intensiva.
Posti letto attivati in regime di Day-Hospital: 5

Multimedia

Videogallery

Staff

Maria Nolano

Medico - Vai alla pagina

Anna Estraneo

Medico - Vai alla pagina

Riccardo Massini

Medico - Vai alla pagina

Giovanna Russo

Medico - Vai alla pagina

Claudio Calabrese

Medico - Vai alla pagina

Vincenzo Provitera

Medico - Vai alla pagina

Pietro Penza

Medico - Vai alla pagina

Vincenzo Loreto

Medico - Vai alla pagina

Fernanda Gallo

Coordinatrice palestra - Vai alla pagina

Giovanna De Maria

Coordinatrice palestra - Vai alla pagina

Lucia Parrella

Coordinatrice palestra - Vai alla pagina

Francesco Lullo

Coordinatore ambulatorio - Vai alla pagina

Emiliana Ricci

Coordinatore infermieristico - Vai alla pagina

Antonio Lattero

Coordinatore infermieristico - Vai alla pagina

Giuseppe Piscosquito

medico - Vai alla pagina