Istituto Scientifico di Nervi

Ricovero ordinario

L'Istituto Scientifico di Nervi garantisce il ricovero ordinario programmato per riabilitazione intensiva di tipo neuromotorio.
La caratterizzazione dell'Istituto in ambito riabilitativo e la definizione della tipologia di ricovero, giustificano l'assenza di un Pronto Soccorso e quindi di modalità di ricovero di urgenza ed emergenza.
Tra i principali obiettivi dell'Istituto si annoverano:
  • Assicurare ai pazienti una qualità del servizio e dell'assistenza orientata ai loro bisogni e che tenga conto degli standard professionali.
  • Garantire la sicurezza dei pazienti.
  • Assicurare e mantenere i più alti livelli di assistenza (compatibili con le risorse assegnate) attraverso periodiche attività di verifica e miglioramento continuo della qualità del servizio.
  • Mantenere un efficace rapporto con i pazienti ed i familiari riguardo la natura e la gestione delle condizioni cliniche e dei loro esiti.
  • Ottimizzare le attività di consulenza e collaborazione sia con gli altri membri dell'equipe sanitaria, sia con le altre istituzioni Sanitarie e con quelle sociali (Medicina di base, attività infermieristica del distretto, servizi sociali, associazioni di volontariato, ecc.).
  • Assicurare disponibilità all'insegnamento, all'educazione ed all'addestramento di utenti, familiari ed operatori.

MODALITÀ DI ACCESSO

I pazienti accedono in degenza presso l'Unità Operativa di Recupero e Rieducazione Funzionale attraverso la richiesta di ricovero formulata:
  • da un Medico di Medicina Generale
  • da un Medico specialista del SSN
  • da un Medico operante presso strutture ospedaliere o universitarie presso le quali è degente il paziente
  • da un Medico specialista del reparto stesso nel follow-up di pazienti noti
  • da un Medico Specialista dell'Ambulatorio divisionale.
La proposta di ricovero deve essere presentata al Medico dell'Istituto preposto alla programmazione dei ricoveri (o chi ne fa le veci) che, in base ad una valida documentazione clinica, valuta il caso clinico e la congruità rispetto ai Protocolli Diagnostico-terapeutico-riabilitativi ed ai mezzi di intervento riabilitativo disponibili e si riserva la possibilità di provvedere direttamente all'inserimento del nome del paziente in un apposito Registro delle prenotazioni oppure di valutare l'adeguatezza del ricovero tramite una visita specialistica ambulatoriale.
L’invio della documentazione clinica e della richiesta deve pervenire in Istituto anche tramite fax al numero 010/30791269.

DOCUMENTI NECESSARI

I documenti necessari per il ricovero sono:
  • richiesta di ricovero redatta dal Medico di Medicina Generale o dal Medico curante ospedaliero in caso di trasferimento da altro Ospedale
  • Codice Fiscale
  • documento di riconoscimento in corso di validità
  • tessera d’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale.

MODALITÀ DI PRENOTAZIONE

Le richieste di ricovero sono inserite in un apposito Registro delle prenotazioni vidimato dal Direttore Sanitario e la chiamata al ricovero viene fatta nel rispetto dell'ordine cronologico della lista di attesa, fatte salve le priorità stabilite secondo criteri esplicitati nei Protocolli Diagnostico-terapeutico-riabilitativi. L'appropriatezza del ricovero riabilitativo viene definita dal Responsabile del Reparto e viene valutata, a seconda dei casi e delle procedure di Reparto, o attraverso una visita preventiva presso gli Ambulatori divisionali o attraverso la valutazione della documentazione clinica richiesta dai Medici dell'Istituto.
Il Registro di prenotazione, a disposizione di pazienti e Medici di famiglia, è consultabile presso la Divisione. L'interessato può chiedere notizie sulla propria prenotazione e sui tempi di attesa al Coordinatore Infermieristico o al Medico dell'Istituto.

Criteri di accesso per ricoveri di Riabilitazione Alcologica

Criteri di accesso per i ricoveri dedicati alla Riabilitazione alcologica
L’ammissione è subordinata ad una accurata selezione da parte dei Servizi invianti Territoriali (Ser.T. Distrettuali del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze della ASL 3 Genovese). La presa in carico da parte della Sezione di Riabilitazione Alcologica della Fondazione Maugeri di Nervi avverrà attraverso una visita preliminare finalizzata alla valutazione dello stato clinico del paziente, degli aspetti motivazionali indispensabili per il processo di cambiamento dello stile di vita e del grado di coinvolgimento della famiglia, ove presente. Tale visita verrà programmata dopo segnalazione mediante apposita scheda, compilata dalla Struttura inviante e l’appuntamento verrà comunicato direttamente al paziente, mediante telefonata. La visita preliminare verrà effettuata presso la Fondazione Maugeri, con la collaborazione di un medico del Ser.T., e permetterà di verificare i seguenti criteri di inclusione:
  • residenza nel territorio della ASL 3 Genovese;
  • diagnosi di dipendenza da alcol;
  • assenza di gravi patologie organiche scompensate (cirrosi epatica scompensata);
  • assenza di patologie che impediscono la collaborazione attiva del paziente al trattamento (demenze, doppia diagnosi);
  • coscienza di malattia nel paziente e motivazione al trattamento;
  • adeguato supporto socio-familiare o in caso contrario presenza di programmi già strutturati dai Servizi invianti di inserimento in strutture residenziali o semiresidenziali alle dimissioni dalla nostra struttura.
Il paziente dovrà pertanto produrre, in occasione della visita preliminare, la seguente documentazione clinica: ecografia addome superiore, esami ematici (emocromo, GOT, GPT, GGT, amilasi, lipasi, proteine totali con elettroforesi, transferrina carboidrato carente, INR, sodio, potassio, glicemia, sideremia, alfafetoproteina), esenzione regolarmente registrata alla ASL3 concernente la dipendenza da alcol,  dettagliata relazione clinica da parte del Servizio inviante con riferimento al progetto riabilitativo post-ricovero.
Una volta verificati i criteri di selezione e ritenuto idoneo al ricovero, al paziente verrà illustrato il programma terapeutico e gli verrà richiesto di firmare i moduli di accettazione del ricovero, della privacy e del consenso informato; il paziente sarà quindi inserito in lista d’attesa. La gestione di tale lista d’attesa sarà esclusivamente di tipo cronologico, in base alla data di segnalazione da parte del Servizio inviante, e terrà conto della distribuzione distrettuale dei casi segnalati. Al momento del ricovero, il paziente dovrà presentarsi con impegnativa su Ricettario Regionale compilata dal Medico del Servizio inviante e gli verrà richiesto di firmare un contratto terapeutico  che prevede l’adesione a tre principi inderogabili:
  • astensione dai comportamenti di addiction;
  • adesione serena alle regole e agli ordinamenti del Centro;
  • adesione al programma terapeutico proposto dal Centro;
  • ai familiari o alle persone di riferimento del paziente verrà richiesta collaborazione con gli Operatori del Centro per la buona riuscita del programma ed in particolare:
  • frequenza agli incontri previsti con i familiari;
  • astensione da comportamenti finalizzati ad assecondare il craving del paziente nei confronti dell’alcol;
  • verrà, inoltre, consigliato di aderire ai programmi territoriali delle Associazioni di Auto Mutuo Aiuto come già previsto nei programmi terapeutici dei Servizi Territoriali (Ser.T.).
 

Direzione

Direttore

Caterina Pistarini

Direttore Sanitario

Caterina Pistarini

Direttore Scientifico

Caterina Pistarini

Responsabile Amministrativo

Antimo Moccia

Contatti

Via Missolungi, 14
16167 Nervi (GE)

Centralino
Tutti i giorni 7.00-21.00
Tel. 010/307911

Multimedia

Fotogallery