Chirurgia Generale e Mininvasiva

Negli ultimi vent’anni la chirurgia generale ha subito profondi cambiamenti e compiuto straordinari progressi volti a minimizzare i disagi dell’intervento chirurgico, aumentandone contestualmente l’efficacia. Nella chirurgia moderna vi è maggiore attenzione per la qualità di vita del paziente con crescente rispetto per i disagi fisici e psicologici causati dalla malattia e dalla conseguente terapia chirurgica. La Chirurgia Generale e Mininvasiva dell’Istituto Scientifico di via Maugeri a Pavia si distingue proprio per l’elevata specializzazione raggiunta nell’applicazione delle tecniche mininvasive anche in ambito oncologico. La massima espressione del concetto di mininvasività è la chirurgia laparoscopica: una branca della chirurgia generale altamente tecnologica, che prevede interventi chirurgici mediante piccole incisioni e telecamere e strumenti miniaturizzati.

I vantaggi biologici e fisiologici si traducono in:
• ospedalizzazioni più brevi
• diminuzione o assenza del dolore post-operatorio
• rapida ripresa delle funzioni intestinali e dell’alimentazione
• riduzione di formazione di aderenze post-operatorie, dell’incidenza di complicanze di ferita e minori complicanze polmonari post-operatorie
• miglior risultato estetico
• riduzione della degenza ospedaliera, del periodo di convalescenza e dei costi ospedalieri e sociali.
L’ampia casistica, la specializzazione raggiunta e la professionalità dimostrata, hanno fatto sì che la U.O. di Chirurgia Generale Mininvasiva di Pavia sia stata accreditata dalla Società Italiana Unitaria di Colo-Proctologia come centro di riferimento nazionale per la patologia oncologica e funzionale (UCP).