Tecnologia al Servizio della Medicina

Fondazione Maugeri da oltre un decennio ha inoltre dato avvio anche a nuovi programmi di intervento promuovendo l’impiego di tecnologie innovative nel settore della valutazione e del trattamento riabilitativo tramite l’introduzione nei tradizionali processi clinico-assistenziali di dispositivi robotici, della realtà virtuale, della teleriabilitazione e delle applicazioni di telemedicina.
Bioingegneria
I Servizi di Bioingegneria, a supporto dell’operatività degli Istituti della Fondazione Maugeri, forniscono al Riabilitatore metodiche strumentali innovative ad alto contenuto tecnologico e matematico-ingegneristico per la valutazione e il recupero delle capacità funzionali dei pazienti. Le competenze spaziano dalle tecniche di rilevazione dei segnali bioelettrici ai sistemi di acquisizione ed elaborazione dei dati, dalla Biomeccanica alla Robotica, dalla formulazione di modelli matematici di processi biologici all’informatica clinica e alla telemedicina.
Riabilitazione robotizzata
Nelle varie sedi di Fondazione sempre più frequente è l’impiego della Robotica integrata nel percorso riabilitativo. Grazie alle sinergie tra elettronica, biomeccanica e neurofisiologia, i programmi terapeutici si avvalgono di sofisticati dispositivi per la stimolazione e l’esecuzione ripetuta dei movimenti degli arti, specie in pazienti con lesioni o degenerazioni del sistema nervoso centrale: tra questi spicca l’uso di sistemi robotizzati per l’arto superiore e per quello inferiore abbinati a sistemi di realtà virtuale che rendono coinvolgenti gli esercizi proposti, ed aumentano la motivazione del paziente. 


Comunicazione e Domotica
Il Laboratorio di Comunicazione e Domotica, all’Istituto Scientifico di Veruno, ha messo a punto dispositivi capaci di adattarsi alle esigenze di pazienti che hanno difficoltà ad usare i tradizionali canali comunicativi, soprattutto il linguaggio orale e la scrittura. Attraverso di essi il paziente può non soltanto tornare a comunicare, ma anche controllare l’ambiente domestico, azionando in  autonomia elettrodomestici, luci e dispositivi elettronici dotati di telecomando a raggi infrarossi
Telemedicina
Fondazione Maugeri ha definito nuovi modelli assistenziali e riabilitativi ad alta specializzazione che sviluppano sistemi di telemedicina e telesorveglianza. In particolare, le applicazioni messe a punto sia tra gli Istituti di Fondazione, sia con altre realtà sanitarie del territorio nazionale, si inseriscono ormai di diritto nei programmi multidisciplinari di gestione delle patologie pneumologiche, cardiache e neurodegenerative. Grazie alle nuove tecnologie e a una regolare Telesorveglianza domiciliare, gli operatori di Fondazione sono in grado di valutare lo stato generale del paziente e l’evoluzione delle malattie, controllare il decorso post-ospedaliero, aggiornare la cartella clinica e attivare eventuali interventi di home care. Ciò permette da un lato di ridurre le ri-ospedalizzazioni senza perdere in qualità di assistenza, dall’altro di attivare un rapporto diretto con i Medici di Medicina Generale (MMG), utile a definire i successivi provvedimenti terapeutici.