PAVIA: ll dolore nel paziente oncologico

09.06.2012

Il dolore costituisce un problema clinico, economico e sociale di primaria importanza ed è probabilmente una delle malattie con l'effetto negativo maggiore sulla qualità di vita del paziente, spesso ancora di più della stessa malattia oncologica.Tutto questo ha una pesante ricaduta, oltre che sul paziente stesso, anche sulle famiglie e l’intera collettività.La percezione dell’intensità del dolore non è proporzionale al tipo o all’estensione del danno tissutale, ma dipende da un’interazione tra fattori fisici, psicologici, culturali e spirituali.Un’adeguata valutazione del dolore è fondamentale per ottenere un trattamento efficace e ha lo scopo d’identificarne la causa, il tipo, la sede, l’intensità, la durata e il grado d’interferenza con la vita del paziente.Il percorso di cura del paziente oncologico vede coinvolte molte figure professionali che, ognuna con la propria competenza, si trovano ad affrontare il problema dolore nella sua complessità.É quindi compito del personale sanitario sapere affrontare  in modo attento, efficiente ed efficace il problema dolore.Il corso si rivolge pertanto alle diverse figure sanitarie coinvolte nel percorso di cura del paziente oncologico affetto da dolore.Le diverse sessioni affronteranno i vari aspetti del problema in tutte le sue manifestazioni.Allo scopo di fornire strumenti utili nella pratica clinica multidisciplinare, il corso darà indicazioni sulla diagnosi e cura del dolore nel paziente oncologico nei suoi vari aspetti.Si partirà dalla diagnosi fino ad arrivare  alla terapia passando attraverso le modalità di valutazione  e d’identificazione del migliore percorso terapeutico-assistenziale utile alla gestione ottimale del paziente sofferente.