SCIACCA: Riconoscimento e trattamento della persona con Atassia secondo il concetto Bobath

10.11.2012

L'atassia (dal greco a che significa senza e taxia che significa ordine) è un disturbo del sistema nervoso caratterizzato dalla perdita progressiva di coordinazione muscolare: una condizione che, con il passare del tempo, rende difficoltoso eseguire movimenti volontari. I sintomi più frequenti sono disturbi dell’equilibrio (cammino traballante), ipotonia (diminuzione del tono muscolare), dismetria (difficoltà a controllare l’ampiezza del movimento), assieme a sintomi associati come l’alterazione dei movimenti dell'occhio, l’incontinenza, la difficoltà di deglutizione. L'insorgenza di atassia può dipendere da infezioni virali, lesioni al sistema nervoso, assunzione di sostanze tossiche o da cause genetiche.
Al momento non esiste una cura risolutiva, né molte pubblicazioni che spieghino il modo di trattare i disturbi del movimento. I pazienti atassici si sentono frustrati perché per loro sembra difficile o impossibile migliorare il movimento: hanno paura di cadere o di tremare mentre muovono le estremità.
Una presa in carico multidisciplinare del paziente, che preveda fisioterapia e trattamenti specifici per eventuali disturbi associati, può però migliorare la qualità di vita dei pazienti.
Nel seguente corso avanzato si approfondiranno gli aspetti neurofisiologici e patologici dell’atassia. Allo stesso tempo si approfondiranno gli aspetti del trattamento fisioterapico dei diversi sintomi dell’atassia partendo dal riconoscimento dei problemi specifici per arrivare alle diverse possibilità terapeutiche e abilità manuali utili.